Tuesday, September 21, 2021

Dubai – Gara 2 Prima vittoria per Pasma

Mattia TremoladaÈ stata una corsa movimentata e ricca di colpi di scena gara 2 della F3 Asia by FIA di ritorno a Dubai dopo l’apertura stagionale. Ad aggiudicarsi il successo è stato Patrik Pasma, che si è così riscattato dopo aver perso il podio nella prima manche a causa di una penalità comminatagli per aver tagliato curva 1, guadagnando una posizione. Dopo l’abbandono di Isack Hadjar il pilota finlandese ha preso le redini della neonata Evans Gp, nata da una costola del team campione in carica BlackArts, in partnership con 3Y Technology, regalando all’inedito binomio il primo successo.

A scattare dalla pole è stato Kush Maini, che alla vigilia di gara 1 aveva sostituito il propulsore. Partito dal fondo nella prima corsa, il pilota indiano è riuscito a far segnare il giro più veloce, assicurandosi la partenza dal palo per la manche di oggi. Maini ha mantenuto il comando per oltre metà gara, ma in seguito alla ripartenza dopo il primo regime di safety car, Pasma lo ha affiancato all’esterno della staccata di curva 1. Il portacolori di Mumbai Falcons ha mollato i freni, arrivando però lungo e subendo l’incrocio di traiettoria del finlandese. Anche Roy Nissany, che era balzato dall’ottava alla terza piazza, ha tentato di approfittarne, ma è arrivato a sua volta lungo colpendo Maini e mettendo fine alla gara di entrambi.

Ad approfittante sono stati Guanyu Zhou e Pierre-Louis Chovet, protagonisti di una dura lotta nelle prime fasi. Chovet aveva infatti beffato il rivale, che ha risposto con un attacco avventato, che ha permesso a Nissany di scavalcare entrambi per portarsi in terza posizione provvisoria. Con il secondo posto Zhou guadagna tre lunghezze nei confronti del pilota francese, portandosi a -19, mentre Jehan Daruvala perde terreno, chiudendo soltanto dodicesimo dopo aver stallato al via dalla quinta casella.

Quarto posto per David Vidales, che ha però innescato il contatto che ha messo fine alla gara di Roberto Faria e di Ayumu Iwasa. Roman Stanek e Reece Ushijima hanno chiuso quinto e sesto, con quest’ultimo a lungo in lotta con un aggressivo Nicola Marinangeli, scivolato nelle retrovie soltanto nel finale, perdendo la possibilità di mettere in cassaforte i primi punti della stagione. Alex Connor ha così ottenuto un bel settimo posto al primo weekend in F3, precedendo Lorenzo Fluxa, Cem Bolukbasi e Rafael Villagomez, mentre Alessio Deledda ha terminato ad un passo dalla zona punti, difendendosi da Daruvala nel finale.

Il contatto tra Maini e Nissany ha messo fine anticipatamente alle ostilità, con la safety car che ha neutralizzato la corsa negli ultimi minuti. La vettura di sicurezza era già entrata in azione per consentire ai commissari di percorso di rimuovere la monoposto di Amna Al Qubaisi.

Sabato 13 febbraio 2021, gara 2

1 – Patrik Pasma – 3Y Evans GP – 11 giri
2 – Guanyu Zhou – Abu Dhabi by Prema – 0″679
3 – Pierre-Louis Chovet – Pinnacle – 1”354
4 – David Vidales – Abu Dhabi by Prema – 1”929
5 – Roman Stanek – Hitech – 2”204
6 – Reece Ushijima – Hitech – 2”760
7 – Alex Connor – 3Y Evans GP – 3”302
8 – Lorenzo Fluxa – BlackArts – 3”628
9 – Cem Bolukbasi – BlackArts – 4”190
10 – Rafael Villagomez – BlackArts – 5”006
11 – Alessio Deledda – Pinnacle – 5”626
12 – Jehan Daruvala – Mumbai Falcons – 9”133
13 – Alexandre Bardinon – Pinnacle – 9”891
14 – Irina Sidorkova – 3Y Evans GP – 10”187
15 – Khaled Al Qubaisi – Abu Dhabi by Prema – 11”420
16 – Nicola Marinangeli – Motorscape – 11”851

Ritirati
Ayumu Iwasa
Roy Nissany
Roberto Faria
Amna Al Qubaisi
Kush Maini

Giro più veloce: Kush Maini in 1’57″998

I‍l campionato
1.Chovet 196 punti; 2.Zhou 177; 3.Daruvala 156; 4.Hadjar 95; 5.Beganovic 88; 6.Iwasa 73; 7.Pasma 70; 8.Nissany 67; 9.Bolukbasi 47; 10.Stanek 46; 11.Ushijima 28; 12.Fluxa 19; 13.Maini, Vidales 14; 15.Deledda 8; 16.Connor 6; 17.Faria 4; 18.Chovanec 2; 19.Villagomez 1.‍‍‍

Related Posts

Comments

Stay Connected

22,044FansLike
0FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

Recent Stories